Sabato 9 giugno 2018 – Nonantola (MO)

Immagini e immaginari attraverso i confini

SEMINARIO DI FORMAZIONE

Attraverso l’analisi di alcune fonti originali, rifletteremo sul ruolo che cinema, serie televisive, internet, social media, blog e blogger hanno nei percorsi migratori. Sia per quanto riguarda la fruizione nei paesi d’origine, sia per quanto riguarda gli stili di consumo adottati dai migranti in Italia.

Scarica la locandina (PDF 95 KB)

Scarica la presentazione (PDF 149 KB)

Scarica la domanda di partecipazione (PDF 25 KB)

IL PROGETTO
La costruzione di un luogo per la memoria dei ragazzi ebrei salvati a Nonantola

Visita il sito dedicato →

La Fondazione Villa Emma nasce nel 2004, ispirandosi alla vicenda di solidarietà che sessant’anni prima aveva portato la comunità di Nonantola ad accogliere e dare soccorso a 73 ragazzi e giovani ebrei, provenienti da Germania, Austria e Jugoslavia, alla ricerca di un rifugio nel nostro paese.

Storia

A ridosso dell’8 settembre 1943, a seguito dell’occupazione tedesca, la permanenza a Villa Emma avrebbe esposto a sicuri pericoli la vita del gruppo: fu così che tutti vennero nascosti presso abitazioni di nonantolani e nel seminario adiacente all’abbazia.

Leggi tutto

Centro Josef Indig

Dedicato all’accompagnatore e madrich dei ragazzi di Villa Emma, il Centro, ha lo scopo di pubblicare rilevanti sezioni della documentazione relativa alla storia dei ragazzi ebrei salvati a Nonantola.

Leggi tutto

Attività

La progettazione culturale della Fondazione Villa Emma presenta un’articolata serie di appuntamenti pubblici: seminari, convegni, incontri organizzati in occasione di momenti del calendario civile come il Giorno della Memoria.

Leggi tutto

Pubblicazioni

La produzione editoriale della Fondazione Villa Emma si organizza lungo i seguenti filoni di lavoro: ricerca storica, narrazione e testimonianze, formazione e didattica, materiali audiovisivi.

Leggi tutto